Le antiche tecniche di stampa fotografica, chiamate anche processi alternativi, saranno in mostra a Firenze al Caffè Letterario Le Murate a partire dal 21 settembre 2018.

I fotografi del gruppo Camera Work Project Antony Stringer, Franco Guardascione, Michele Pero e Riccardo Cavallari, a cui si è recentemente aggiunto anche Cesare Dagliana, metteranno in mostra le loro opere fotografiche scattate e stampate seguendo le procedure delle prime tecniche di stampa fotografica inventate nell’800.
In particolare saranno in mostra i lavori su collodio, gomma bicromata e cianotipie di Antony Stringer, le stampe al carbone di Cesare Dagliana, le stampe alla gelatina d’argento con interventi di viraggi selettivi a pennello di Franco Guardascione, le carte salate (calotipi) di Michele Pero e i collodi umidi di Riccardo Cavallari.
Tutte queste fotografie sono state realizzate e stampate seguendo le cosiddette antiche tecniche di stampa dell’800. Queste tecniche furono progenitrici della moderna fotografia, sviluppatasi poi nel secolo XX con le pellicole alla gelatina d’argento, al colore ed alle tecniche digitali poi.
Cianotipia, gomma bicromata, collodio, calotipia, carbone, sono oggi considerate tecniche alternative di stampa fotografica. Escono dal tracciato classico della stampa fotografica tradizionale alla gelatina d’argento o addirittura inkjet, come va tanto di moda oggi.

UNA PROPOSTA ALTERNATIVA
Questa mostra sarà un momento di incontro con una proposta alternativa alla massificazione dell’immagine digitale, per un rallentamento della produttività a vantaggio della fruizione.
Per tutti gli interessati a conoscere queste nuove tecniche, i fotografi autori ed esperti delle tecniche in mostra saranno presenti il giorno dell’inaugurazione. Qui potranno incontrare tutti gli appassionati ma anche per tenere dei workshops specifici nei giorni intorno alla mostra.
Vi aspettiamo il 21 settembre 2018 alle ore 18:00 al Caffè Letterario Le Murate per l’inaugurazione della mostra dei processi alternativi di stampa fotografica. L’ingresso è libero e sarà offerto un rinfresco a tutti gli intervenuti.