- SURVIVAL KIT -

Verde

Risultati 25 - 36 di 51

Giardini in Centro

Orti Oricellari

Via Orti Oricellari, 9 – ingresso da Via della Scala, 85

+ 39 055 266991

Descrizione

Sede di riunioni di letterati, umanisti, filosofi e storici sotto la proprietà di Bernardo Rucellai (ricordiamo Machiavelli, Buondelmonti, Jacopo da Diacceto e Luigi Alemanni), il giardino viene acquistato alla fine del Cinquecento da Francesco I de' Medici per la sua Bianca Cappello, e ritrasformato in luogo di feste e scherzi. A metà del Seicento ne è proprietario Giovan Carlo I de' Medici e il giardino viene ridisegnato da Alfonso Parigi e Ferdinando Tacca. Francesco Ridolfi lo acquista nel 1670 e ne commissiona l'ampliamento a Pier Francesco Silvani. Agli inizi dell'Ottocento Giuseppe Stiozzi Ridolfi chiede a Luigi de Cambrai Digny di disegnargli un parco all'inglese e viene creato un giardino romantico.

Note

Il giardino fa parte del complesso scolastico del Lycée International “Victor Hugo” a cui corrisponde il numero di telefono.

Orari di Apertura

Visite su appuntamento il mercoledì dalle 14 alle 17 ed il sabato dalle 9 alle 12.

Prezzi

Ingresso gratuito.

Accesso Disabili

Accesso: Sì

Opere d'Arte

- statua di Polifemo, eseguita da Antonio Novelli, allievo del Giambologna, in muratura intonacata - grotta di Polifemo (o antro dei venti), ornata da spugne; per realizzarla fu creata una collinetta artificiale - grotta dei Bagni, decorata con concrezioni calcaree: ha immagini bucoliche guastate da tempo e umidità – facciata neoclassica del Pantheon di de Cambrai Digny. Restaurato negli anni Sessanta dell'Ottocento da Giuseppe Poggi, l'edificio contiene sepolcri e cimeli degli uomini illustri che popolarono il giardino ai tempi della "Sylva Oricellaria" - grotta secentesca posta al di sotto del palazzo, con nicchie ornate di conchiglie e spugne.

Come arrivare

Da Piazza Stazione 10 minuti a piedi.

Fonte: Uffici Informazioni Turistiche Comune di Firenze - Piazza Stazione 4, [email protected] - Loggia del Bigallo, [email protected]

Altri Giardini

Orticoltura (Giardino dell’)

Via Bolognese 17

+39 055 483698

Descrizione

Nel 1854 viene costituita la Società Toscana d'Orticoltura. Nella seconda metà dell'Ottocento il giardino si ingrandisce e Giacomo Roster progetta il grande tepidario, inaugurato nel 1880. La loggetta "Bondi" dell'architetto Castellucci è del 1911. Il comune di Firenze acquista il giardino nel 1930 e lo destina a giardino pubblico. Nel 1990 viene completato il "serpente" con decorazioni polimateriche su progetto di Marco Dezzi Bardeschi.

Note

Proprietà del Comune di Firenze.

Orari di Apertura

Ingresso da Via Bolognese e da Via V. Emanuele: da gennaio a dicembre 7.30-20.15 Ingresso da Via Trento – Orti del Parnaso: gennaio-marzo 8-18, aprile-maggio e settembre-dicembre 8-19, giugno-agosto 8-20.

Prezzi

Ingresso gratuito, è un giardino pubblico.

Accesso Disabili

Accesso: Sì
Bagni per Disabili: Sì

Opere d'Arte

- tepidario in ferro e vetro di Giacomo Roster (1879-80) - loggetta "Bondi" dell'architetto Giuseppe Castellucci (1911) - "serpente" di Marco Dezzi Bardeschi (1990).

Flora & Fauna

- pini domestici - aiuole di piante aromatiche - gelsomino primolino - alberi dei tulipani-liriodendron - betulle - oleandri - lagerstroemie - pioppi - faggi - canforo-cinnamomum camphora - cipressi - fejoa.

Accessibilità

Parziale accesso per disabili. I servizi igienici sono all’interno della biblioteca e, se si suona, il personale ne permette l’utilizzo anche se la biblioteca è chiusa.

Come arrivare

Da Piazza S. Marco bus 25A (direzione Pratolino). Fermata “Pratolino”.

Fonte: Uffici Informazioni Turistiche Comune di Firenze - Piazza Stazione 4, [email protected] - Loggia del Bigallo, [email protected]

Giardini in Centro

Orto Botanico (Giardino dei Semplici)

Via Micheli, 3

+39 055 2757402

[email protected]

www.msn.unifi.it

Descrizione

Nel 1545, su indicazione di Ghini (docente di botanica medica presso l'Università di Bologna), Cosimo I stabilisce che anche Firenze (come Siena) abbia un orto botanico aperto agli studenti di botanica medica. Nasce così il "Giardino dei Semplici" su progetto del Tribolo, con un disegno a pianta irregolarmente quadrata con al centro un'isola ottagonale con fontana marmorea, circondata da un fossato attraversato da ponti mobili. Ai quattro vertici del giardino ci sono dei piccoli boschetti. L'aspetto odierno del giardino si presenta molto modificato con pianta poligonale irregolare, e nel corso dell'Ottocento si è aggiunto un rettangolo di terreno sul lato di via Capponi. Nell'angolo nord-orientale si trova il laghetto.

Note

Proprietà: Università di Firenze. Visite guidate per i gruppi su prenotazione al n. +39 055 2346760 (Ufficio Attività Didattiche, lunedì-venerdì 9.00-17.00) o tramite mail; € 30,00 oltre al costo del biglietto. Piccolo bookshop.

Orari di Apertura

Dal 16/10 al 31/3: sabato, domenica, lunedì 10.00-17.00. Dal 1/4 al 15/10: tutti i giorni 10.00-19.00 tranne il mercoledì. Chiusura per le principali festività.

Prezzi

€ 6,00; € 3,00 da 6 a 14 anni, scolaresche fino alla scuola secondaria di II grado su carta intestata della scuola. Ingresso gratuito: sotto i 6 anni e sopra i 65, studenti e dipendenti dell'Università di Firenze, studenti del Progetto Erasmus e iscritti all’Accademia di Belle Arti, , soci ICOM, ANMS, disabili e loro accompagnatori, guide turistiche munite di tessera, giornalisti con tessera, insegnanti e accompagnatori di scolaresche fino a 3 per classe. Possibilità di biglietto cumulativo per i Musei di Storia Naturale (eccetto La Specola), validità 3 mesi, € 10,00. Biglietto familiare (eccetto La Specola) € 13,00, biglietto nominativo valido 1 anno (massimo 30 ingressi, eccetto La Specola) € 30,00.

Accesso Disabili

Accesso: Sì
Bagni per Disabili: Sì

Opere d'Arte

- nelle serrette in vetro, i cosiddetti "stufini", notevole collezione di orchidee - le grandi serre in muratura ospitano le collezioni più prestigiose, con esemplari rari ed esotici: cicas, piante grasse, felci - ricca collezione di piante medicinali - vasche per le piante acquatiche - numerose conifere: tra queste interessanti esemplari di cipresso calvo (Taxodium distichum) con i caratteristici pneumatofori, radici che sporgono dall'acqua e attraverso cui le piante assorbono ossigeno - piante arboree anche secolari - numerosi arbusti e piante erbacee - ricca collezione di azalee.

Come arrivare

Da Piazza Stazione (fermata “Stazione Valfonda”) bus 14 (direzione Ripa/Il Girone) o 23 (direzione Sorgane/Nave a Rovezzano), fermata “San Marco”; oppure bus 17 (direzione Stadio/Viale Verga), fermata “Venezia – Hotel de La Pace” (in via Lamarmora).

Fonte: Uffici Informazioni Turistiche Comune di Firenze - Piazza Stazione 4, [email protected] - Loggia del Bigallo, [email protected]

Riserve Naturali Provinciali

Padule di Fucecchio

Fonte: Uffici Informazioni Turistiche Comune di Firenze - Piazza Stazione 4, [email protected] - Loggia del Bigallo, [email protected]

Parchi a Tema

Parco di Pinocchio

Via San Gennaro 3, Collodi, Pescia (Pistoia)

+39 0572 429342

www.pinocchio.it

Descrizione

Creazione collettiva di vari artisti con percorso scandito da mosaici, edifici e sculture immerse nel verde che ricreano le tappe delle avventure di Pinocchio.

Orari di Apertura

Dal 1 mar al 1 nov, alta stagione: aperto tutti i giorni dalle 8.30 al tramonto. Dal 2 nov al 28 feb, bassa stagione: festivi e prefestivi dalle 10 al tramonto, altri giorni solo su prenotazione (solo per gruppi).

Prezzi

Intero € 12 alta stagione / € 11 bassa stagione, € 9 ridotto alta stagione / € 8 ridotto bassa stagione.

Accesso Disabili

Accesso: Sì

Accessibilità

Parzialmente accessibile ai disabili.

Come arrivare

Mezzi pubblici: treno fino a Pescia, poi bus BLUBUS linea U803 fino a Collodi. Auto: autostrada A11 uscita Chiesina Uzzanese, direzione Pescia poi seguire le indicazioni per il Parco di Pinocchio.

Fonte: Uffici Informazioni Turistiche Comune di Firenze - Piazza Stazione 4, [email protected] - Loggia del Bigallo, [email protected]

Riserve Naturali Statali

Parco Foreste Casentinesi

Note

Ulteriore sito web: http://www.parks.it/regione.toscana/index.php?prov=FI

Fonte: Uffici Informazioni Turistiche Comune di Firenze - Piazza Stazione 4, [email protected] - Loggia del Bigallo, [email protected]

Parchi a Tema

Parco Pazzagli

Via Sant’Andrea a Rovezzano 5, Firenze

+39 055 691114

www.pazzagli.com

Note

Ulteriore numero telefonico: +39 348 3300352.

Orari di Apertura

Mar-ott: tutti i giorni 10-19; in altri orari ed in inverno su appuntamento.

Prezzi

Gratuito.

Accesso Disabili

Accesso: Sì

Come arrivare

Mezzi pubblici: da Piazza Stazione bus 14 (direzione Girone), fermata Aretina 11. Auto: direzione Pontassieve, in Via Generale dalla Chiesa girare a destra al terzo semaforo verso S. Andrea a Rovezzano.

Fonte: Uffici Informazioni Turistiche Comune di Firenze - Piazza Stazione 4, [email protected] - Loggia del Bigallo, [email protected]

Altri Giardini

Petraia (Giardino di Villa)

Via di Petraia 40 – Castello – Firenze

+39 055 452691

Descrizione

Il giardino viene realizzato nel Cinquecento in tre terrazzi: uno a livello della villa, uno intermedio con vivaio e fiori, e uno inferiore con frutti. Subisce alcune trasformazioni nel periodo napoleonico e, nella prima metà dell'Ottocento, Leopoldo II affida la costruzione di un grande parco all'inglese a Joseph Frietsch. A fine Ottocento si costruisce il Belvedere, e il terrazzo a livello della villa, detto della "figurina" per la Venere del Giambologna sulla fontana, viene modificato su progetto di Ferdinando Lasinio. Dopo l'unificazione d'Italia la proprietà passa ai Savoia, e diventa la residenza preferita di Vittorio Emanuele II e della sua amante, "la bella Rosina".

Note

Proprietà statale.

Orari di Apertura

Novembre-febbraio: 8.15-16.30 marzo: 8.15-17.30 aprile, maggio, settembre, ottobre: 8.15-18.30 giugno-agosto: 8.15-19.30. N.B. a marzo e ottobre i nuovi orari cominceranno con il passaggio dall’ora legale all’ora solare e viceversa. Chiuso secondo e terzo lun del mese e principali festività da calendario.

Prezzi

Ingresso gratuito.

Accesso Disabili

Accesso: Sì
Bagni per Disabili: Sì

Opere d'Arte

- copia della fontana in marmo del Tribolo con il bronzo della "Fiorenza" o "Venere" del Giambologna (l'originale in bronzo, a suo tempo proveniente dalla villa di Castello, e conservato al primo piano della villa di Petraia; la fontana in marmo è in fase di riallestimento in un locale annesso).

Flora & Fauna

- boschetto di lecci - aiuole con alberetti di pero nano - aiuole geometriche dall'elaborato disegno - viale di platani - giardino di piante bulbose: fritillarie, tulipani in varieta antiche e ottocentesche, giacinti "del Granduca" - piccolo bosco con piante di cedro, realizzato in epoca Savoia - parco ottocentesco, con notevoli esemplari di conifere e ampi prati fioriti (giunchiglie in primavera).

Come arrivare

Da Piazza Stazione (fermata “Stazione Palazzo dei Congressi”) bus 28 (direzione Sesto) e poi a piedi per circa 10 minuti.

Fonte: Uffici Informazioni Turistiche Comune di Firenze - Piazza Stazione 4, [email protected] - Loggia del Bigallo, [email protected]

Altri Giardini

Pietra (Giardino di Villa La)

Via Bolognese 120

+39 055 5007210

www.nyu.edu/global/lapietra

Descrizione

Il giardino barocco dei Capponi fu trasformato in giardino all'inglese nell'Ottocento. L'attuale giardino fu realizzato a partire dal 1904 per volere del proprietario Arthur Acton da parte di grandi giardinieri: Ambroziewicz, Bonaiuti, Castellucci, Dodge e Watson. Il sistema è a terrazze (tipico del giardino toscano) con "stanze di verzura" (tipiche della tradizione barocca) all'interno delle quali si trovano architetture e statue di provenienza veneta.

Note

Proprietà: La Pietra Corporation S.A. Per prenotare lun-ven dalle 9.00 alle 17.00. Vietato l'accesso agli animali. Vietato fumare.

Orari di Apertura

Solo su appuntamento il mar mattina. Visite guidate di casa e giardino il ven pomeriggio. Chiuso festività da calendario, dal 15/12 al 15/1, e agosto.

Prezzi

Solo il giardino € 12,00, giardino e casa € 20,00. La terza settimana di aprile e la terza settimana di ottobre visite gratuite in lingua italiana e inglese dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 15.00. E' necessario prenotare con anticipo; le prenotazioni vengono prese a partire da 1 mese prima. Gruppi di massimo 30 persone per visitare il giardino, di 15 persone per la visita di casa e giardino (e multipli di 15 fino ad un massimo di 45 persone).

Opere d'Arte

- esedre, portali in pietra, pergolati, vasi, balaustrini, mascheroni di varia origine - molti degli elementi architettonici che ornano il giardino sono certamente toscani - statue classiche di provenienza veneta, molte delle quali opera dei Bonazza e Orazio Marinali - magnifici muri decorati alla rustica, presumibilmente settecenteschi - grotta con decorazioni polimateriche - tempietto.

Flora & Fauna

- viale dei cipressi bordato di rose del Bengala - forme topiarie in tasso - giardino dei limoni - due esemplari di osmanto in enormi vasi - siepi di bosso scolpite - pergolato di rose banksiane - prato ellittico disseminato di piante di timo spontaneo - a nord un "teatro di verzura" con quinte di tasso.

Come arrivare

Da Piazza S. Marco bus n. 25 (direzione Pian di San Bartolo 04) o 25A (direzione Pratolino).

Fonte: Uffici Informazioni Turistiche Comune di Firenze - Piazza Stazione 4, [email protected] - Loggia del Bigallo, [email protected]

Aree Naturali Protette di Interesse Locale (ANPIL)

Podere La Querciola

Note

Ulteriori siti web: http://www.zoneumidetoscane.it/it/le-aree/la-querciola-sesto-fiorentino/lambiente http://www.firenzeturismo.it/ambiente-territorio/ http://www.provincia.fi.it/sentieri/

Fonte: Uffici Informazioni Turistiche Comune di Firenze - Piazza Stazione 4, [email protected] - Loggia del Bigallo, [email protected]

Altri Giardini

Poggio a Caiano (Giardino della Villa di)

Piazza de' Medici, 14 – Poggio a Caiano – Prato

+39 055 877012

Descrizione

Il progetto della villa di Lorenzo Il Magnifico è di Giuliano da Sangallo, e i lavori iniziano nel 1485. E' però Cosimo I ad affidare la costruzione del giardino al Tribolo e a Davide Fortini. Dalla lunetta di Justo Utens si può ricostruire l'impianto originario: il giardino era diviso in scomparti con alberi da frutto nani e, oltre il recinto, quattro viali a croce convergevano sul boschetto per l'uccellagione. Nella prima metà dell'Ottocento Pasquale Poccianti modifica il giardino in maniera totale e realizza lo stanzone per gli agrumi, la cisterna d'acqua e la grande limonaia a destra della villa. Il primo giardino è con aiuole e piante di cedri, e vi è anche un boschetto con piante di alto fusto.

Note

Proprietà statale.

Orari di Apertura

Novembre-febbraio 8.15-16.30; marzo 8.15-17.30; aprile, maggio, settembre, ottobre 8.15-18.30; giugno-agosto 8.15-19.30. Con la fine dell'ora legale inizia l'orario di novembre. Chiusura secondo e terzo lun del mese. Alla mezz'ora visite accompagnate nella villa. L'entrata è fino ad 1 ora prima. La villa ospita il Museo della Natura Morta visitabile su prenotazione (tel 055 877012) nei seguenti orari: novembre-febbraio: 9.00, 10.00, 11.00, 12.00, 14.00, 15.00 marzo e ottobre: 9.00, 10.00, 11.00, 12.00, 14.00, 15.00, 16.00 giugno-agosto: 9.00, 10.00, 11.00, 12.00, 14.00, 15.00, 16.00, 17.00, 18.00 aprile, maggio, settembre: 9.00, 10.00, 11.00, 12.00, 14.00, 15.00, 16.00, 17.00.

Prezzi

Ingresso gratuito.

Accesso Disabili

Accesso: Sì
Bagni per Disabili: Sì

Opere d'Arte

- villa di Giuliano da Sangallo - fregio robbiano.

Flora & Fauna

- aiuole a forma curvilinea - piante di cedri - fioriture che ricreano il gusto ottocentesco per il colore - boschetto ottocentesco con interessanti piante d'alto fusto.

Come arrivare

Autobus CAP da Largo F.lli Alinari: fermata davanti alla villa.

Fonte: Uffici Informazioni Turistiche Comune di Firenze - Piazza Stazione 4, [email protected] - Loggia del Bigallo, [email protected]

Aree Naturali Protette di Interesse Locale (ANPIL)

Poggio Ripanghera, Santa Brigida

Note

Ulteriori siti web: http://www.firenzeturismo.it/ambiente-territorio/ http://www.provincia.fi.it/sentieri/

Fonte: Uffici Informazioni Turistiche Comune di Firenze - Piazza Stazione 4, [email protected] - Loggia del Bigallo, [email protected]