Oltre ad essere una tappa obbligatoria per chi vuole provare la cucina fiorentina e le sue specialità, il Mercato Centrale – nel quartiere di San Lorenzo – è un concentrato di storia e curiosità. Soprattutto grazie alla figura di Pinocchio.

Vi chiederete perché. Non tutti sapranno forse che Carlo Lorenzini – noto ai più come Carlo Collodi, inventore del più celebre burattino di tutti i tempi – aveva la sua casa natia in via Taddea, a due passi appunto dal Mercato Centrale, che ha dedicato il primo piano della struttura all’autore di Pinocchio.

La figura di Pinocchio sarà anche collegata alla città di Collodi, dove sorge il famoso parco a lui dedicato. Eppure, Carlo Lorenzini è un fiorentino doc nato nel 1826 da un’umile famiglia in via Taddea, nel cuore del centro storico, e morto in via de’ Rondinelli nel 1890. Il padre era un cuoco, la madre – originaria di Collodi, il che ispirò l’origine dello pseudonimo dello scrittore – era domestica.

Nel 2011 il Comune di Firenze insieme al Consorzio dei commercianti del Mercato Centrale ha festeggiato i 130 anni di Pinocchio; deponendo corone e bandiere tricolore nella strada che ha visto nascere la penna del burattino più amato d’Italia.

Orari: il Mercato è aperto dal lunedì a sabato dalle 7 alle 14.

Credits: Federica di Giovanni