Se passate da Firenze non fatevi mancare uno spuntino all’aperto. Tanti i punti della città che offrono viste d’insieme su monumenti e paesaggi collinari che potete anche ammirare con un tour mozzafiato. Ecco qualche suggerimento dall’alto verso il basso.

Un pranzo al top

Piazzale Michelangelo è la meta preferita delle coppie fiorentine in cerca di un po’ di romanticismo. Ma, soprattutto, è un vero must per chi vuol dire di aver visitato la città del Sommo poeta. Sulle gradinate del piazzale, con in mano un panino o il vostro pranzo al sacco preferito, potrete giocare a individuare i monumenti di Firenze uno a uno, capire dov’è il vostro albergo, toccare quasi con le dita la Cupola del Brunelleschi. Se non avete modo di prepararvi il pranzo, potete fare una visita a uno dei bar che si affacciano sulla terrazza. Occhio ai prezzi, spesso non molto economici.

La pausa pranzo è un’occasione perfetta anche per scoprire Villa Bardini e il suo magnifico giardino, che si trovano proprio sotto il Piazzale Michelangelo. Volete pranzare fra gigli e iris? Attraversate Ponte San Niccolò con le spalle al centro di Firenze, svoltate a destra e percorrete il Lungarno fino alla fine. In via De’Bardi trovate l’accesso a un angolo di Paradiso.

Da non perdere, anche se appena fuori città, la terrazza panoramica di Fiesole. Con le spalle a piazza Mino, proseguite dritto e imboccate la salita di fronte a voi. La strada per arrivare alla meta è breve, ma ripidissima: potete concedervi qualche carboidrato in più. All’arrivo, vi riposerete all’ombra di bellissimi ulivi e gusterete il vostro meritato pasto, sempre che riusciate a staccare gli occhi dal panorama.

A mezz’aria

Non importa salire in collina per godere di viste mozzafiato. In pieno centro, in piazza della Repubblica, avete un chiaro esempio: la terrazza della Rinascente. Un giro nel centro commerciale, fra abiti, accessori e oggetti per la casa vi ha fatto venire fame? Non dovete spostarvi di molto. Salite le scale fino al primo piano e ordinate qualcosa dal menù. Il luogo perfetto per sbirciare dall’alto il brulichio di via Roma, nei pressi del Duomo, senza essere visti.

Ancora più suggestiva, la terrazza sopra la Loggia dei Lanzi: alla vostra destra, Palazzo Vecchio, appena dietro gli Uffizi. Di fronte, piazza della Signoria. Per mangiare c’è un buon locale, anche se qualsiasi cosa avrete nel piatto non sarà rilevante.

A tre passi dal Duomo, in via dell’Oriuolo, c’è una famosa biblioteca. Che c’entra, penserete. All’interno trovate il Caffè delle Oblate, che oltre a offrire un’ampia scelta per il pranzo, serve anche gustosissimi aperitivi. Il tutto, proprio dietro Santa Maria Del Fiore.

Credits: Buonaventura’s & Carla’s