Santa Croce



Storia, arte e letteratura. Ma anche celebri ristoranti, mercati tipici e un’inarrestabile movida notturna. In poche parole Santa Croce. Concediti una passeggiata nel più grande quartiere storico di Firenze: una visita alla basilica di Santa Croce, che spicca sull’omonima piazza, un break tra i prodotti tradizionali del mercato di Sant’Ambrogio, passando per la Loggia del Pesce fino all’autostrada della nightlife cittadina: via de’ Benci. Un quartiere storico, caratteristico e vitale: da godere a qualsiasi ora del giorno e della notte. Santa Croce è sempre una buona idea.



Santa Croce, la piazza dei grandi fiorentini come Dante Alighieri e della sindrome di Stendhal. Santa Croce è anche uno scrigno che va oltre la splendida facciata e le tombe celebri, significa anche chiostri medievali, turisti, fiorentini e palazzi storici come cornice.



Passeggia per la piazza, soffermati sulle panchine in pietra serena, entra in uno dei bar trendy che la caratterizzano e fai un break. Guardati intorno. E respira Firenze, in una delle zone più amate e frequentate da fiorentini e visitatori: ricca di fascino, storia, modernità, vitalità e sorprese. Non essere timido, Santa Croce ti soddisferà in ogni sua sfumatura.



Location privilegiata per installazioni artistiche, manifestazioni culturali, concerti, rappresentazioni storiche e sportive – come il tradizionale Calcio in Costume – oppure il set ideale per ogni slancio fotografico alla ricerca d’ispirazione o bellezza da immortalare. Santa Croce funziona sempre come tu la desideri.



Da queste parti spicca la Biblioteca Nazionale, la più importante biblioteca d’Italia: scrigno di cultura, rarità, storia e centinaia di kilometri di volumi sui suoi scaffali. Ma anche un centro di socialità frequentatissimo dagli studenti fiorentini. Fai due passi e goditi l’atmosfera cosmopolita delle vie che la circondano, come via de’ Benci e via de’ Neri; magari soffermandoti davanti a qualche shop retrò ed anticonformista.



Sei alla ricerca della rarità musicale in vinile o dell’oggetto vintage? O sei ossessionato nella pianificazione della serata fuori? In ogni caso, se saprai cercare, in Santa Croce troverai quello che desideri. Un conglomerato di american bar, irish pub, disco club, ristoranti, street food da ogni angolo del globo, negozi storici e shop bizzarri, bancarelle tipiche e un melting pot che ogni giorno e ogni sera animano queste vie, come via de’ Benci e via Verdi. Lascia a casa la fatica, indossa comode sneakers e lasciati andare.



Firenze non significa soltanto monumenti celebri e musei irrinunciabili. Un giro per Santa Croce e piazza San Firenze saprà stupirti, grazie ai suoi dettagli meno evidenti e ai suoi palazzi storici in bella evidenza. Quando passeggi tra queste vie, ogni tanto alza lo sguardo.



Palazzi nascosti, strade fuori dalle rotte turistiche, storie antichissime, costruzioni caratteristiche e bellezza adagiata sulle pareti. A volte, ti basterà perderti per saper osservare.



Muoviti a piedi o in bici alla ricerca dei luoghi del più grande letterato della storia, Dante Alighieri. Santa Croce è il suo quartiere: puoi decidere di rivivere gli angoli, le strade, le piazze, la chiesa e la casa natia che hanno ospitato il sommo poeta. Magari con scritti alla mano, facendoti ispirare dalle sue opere.



Non puoi dire di aver veramente vissuto Firenze se, almeno una volta, non sei entrato nel mercato popolare più amato dai fiorentini: Sant’Ambrogio. Armati di pazienza e olfatto, qui scoprirai i prodotti tipici, i banchi tradizionali, le attività di un tempo che ancora oggi restano immutate. Il pranzo all’interno del padiglione del mercato è un must che non puoi assolutamente farti sfuggire.



E all’esterno, bancarelle traboccanti di oggetti, frutta, verdure, abbigliamento tra il vintage e il kitsch. Sei nel Mercato di Sant’Ambrogio, sei nel centro dell’anima fiorentina. Basta fare qualche passo, aguzzare la vista e scoprirai perchè questa è la zona dove i fiorentini amano mangiare e ritrovarsi. Che sia pranzo o cena, Sant’Ambrogio sarà sempre un’ottima idea.



Logge caratteristiche con storie centenarie e mercatini nascosti che si abbracciano l’un l’altro, al riparo dalla frenesia. Piazza dei Ciompi continua ad essere uno dei luoghi clou della zona di Sant’Ambrogio. Un po’ bohémienne e un po’ fuori dal tempo, il fascino e la vivacità notturna di questo spicchio di Firenze ti conquisterà.



Chiese ortodosse nascoste tra incroci, case popolari e vie strette. Piazze, porte ottocentesche e un flusso continuo di fiorentini, turisti, studenti e attività che si fondono in poche centinaia di metri. Cercavi il lato vero di Firenze, in disparte dalle vetrine e dal caos? In Sant’Ambrogio l’hai finalmente trovato.



Quando le luci si abbassano e l’atmosfera cambia, tutto assume un tono diverso: affascinante. Piazze, logge, archi e viuzze medievali: da queste parti, di notte, prende forma un’altra Firenze. Ricca di bar à la page, locali tradizionali e movida non stop. Non ti resta che provare.



Particolari che di giorno si perdono o semplicemente ancora non esistono: dopo il tramonto Sant’Ambrogio saprà sorprenderti con la sua energia e la sua anima popolare e retrò allo stesso tempo.



Club underground, discoteche commerciali, bar da aperitivo, irish pub, american bar che tirano tardi. È arrivato il weekend e hai voglia di divertirti? Rompi gli indugi: esci e lasciati andare, tra Sant’Ambrogio e Santa Croce battono i beat della nightlife fiorentina. Da queste parti, fino alle prime luci dell’alba ci sarà sempre qualche bar dove andare a farti un drink o qualche club per ballare. Perfino fare after, se vuoi concludere il weekend alla luce del sole.



Santa Croce significa anche cultura e grandi teatri. Spettacoli e attori d’eccezione, musica classica, una raffinata atmosfera e un ricchissimo cartellone di eventi da cui potrai scegliere. Al solito, a te la scelta su quale anima di Santa Croce vorrai vivere.