Open Air

Sei sempre in cerca di qualcosa da fare all’aria aperta? O, più semplicemente, ami ritagliarti un po’ di relax dallo stress quotidiano nel verde? Qualsiasi sia la tua preferenza, a Firenze le attività open air e i parchi dove poter rilassarti e godere di giardini storici non mancano. Anzi. Scarpe comode, cuffie nelle orecchie e voglia di staccare, ti basterà questo. Benvenuto in una Firenze totalmente colorata di verde.




Il tour nella Firenze green può iniziare da qua. Scendi lungo le rive dell’Arno e scruta l’orizzonte, magari cercando di contare tutti i ponti fiorentini. In bici oppure a piedi, costeggiare il fiume e osservare Ponte Vecchio dal basso può essere un’esperienza indimenticabile. Quel luogo in cui l’antica pietra e il terreno si sposano dolcemente con le acque.




Un tempo potevi farci il bagno. Anche se oggi le sue acque non sono più così argentate, il fiume Arno resta comunque un punto di ritrovo durante il periodo primaverile ed estivo. Procurati un asciugamano, crema solare e occhiali scuri. Il sole e una piacevole brezza faranno il resto. Per una domenica diversa invece, cimentati nella pesca. Pesci siluro e tranquillità non mancheranno.




Il verde a Firenze può trovarsi dietro ogni angolo: nel chiostro di una basilica, in uno splendido parco o ancora sulla facciata di un vecchio edificio. Esci e mettiti in cerca del tuo piccolo angolo di paradiso. Inspira a pieni polmoni e riempiti gli occhi di queste naturali bellezze, dove talvolta la mano dell’uomo è intervenuta. Non resterai deluso.  




Il tuo viaggio en plein air prosegue sopra l’Olimpo fiorentino. Arrampicati sulle scalinate e raggiungi Piazzale Michelangelo. Gradino, dopo gradino, arrivato sulla vetta ti sentirai un po’ come Rocky Balboa. Adesso sei sul tetto del mondo: scatta una foto oppure sferra il miglior urlo barbarico che riesci a emettere.  




Stanco? Prendi un autobus e continua il tour. Anche attraverso il vetro di un finestrino, le bellezze di Firenze non smetteranno di stupirti. Recupera il fiato e stenditi sull’erba, i prati sono pronti ad accoglierti. Al tramonto inforca la bici e vai sui Lungarni: è qui che, alla fine della giornata, va in scena il più grande spettacolo del mondo.