Vintage, dell’antiquariato, per i collezionisti o di prodotti biologici. Ecco tutti i mercati di Firenze, che periodicamente invadono piazze e vie della città.

Collezionisti, buongustai, pollici verdi: a ognuno la sua bancarella. Gli eventi periodici sono la gioia di appassionati e curiosi. Vi state chiedendo quali siano i mercati di Firenze principali? Eccoli, weekend per weekend.

Mercato della Fortezza e di Fiesole

Mercatini dell’antiquariato e collezionismo. Ritrovo nel giardino della Fortezza da Basso, il terzo finesettimana di ogni mese (eccetto luglio e agosto) per Fortezza Antiquaria, la fiera del passato dove acquistare antichi arredi, vecchi vinili, primi modelli di radio e via dicendo. Gli amanti del genere troveranno pane per i loro denti anche al Mercatino del Piccolo Antiquariato che si tiene una volta al mese in piazza Mino, a Fiesole, sulla collina più panoramica che c’è intorno a Firenze.

Mercato di Santo Spirito tra artigianato e tradizione

Mercatini dell’artigianato. La seconda domenica del mese (orario 09-19, eccetto luglio e agosto) piazza Santo Spirito si riempie di stand di artigianato locale ed etnico per il Mercato Arti e Mestieri d’Oltrarno. Una panoramica sulle tradizioni fiorentine e non solo.

Fierucole. Sempre in piazza Santo Spirito, la terza domenica del mese, si svolge la Fierucolina: protagonisti i prodotti enogastronomici tipici e i piccoli agricoltori locali. In vendita anche semi e piante, per “mettersi in proprio”. Tra i mercatini di Firenze, sempre rimanendo in questo ambito, piazza SS. Annunziata, vicina a piazza San Marco, ospita bancarelle bio il primo weekend del mese da settembre a novembre e l’8 dicembre.

Mercati a chilometro zero in piazza della Repubblica

Mercati di Firenze a chilometri zero. Appuntamento in piazza della Repubblica il primo sabato del mese (orario 08-20, chiuso a gennaio, luglio e agosto) con gli agricoltori della campagna fiorentina. L’iniziativa si chiama Mercatale e mette insieme in tutto circa 90 banchi su cui si trovano prodotti dell’orto, frutta, vino biologico, formaggi, conserve, miele e cereali. Il bio è di casa anche al Parterre (piazza Libertà), dove ogni venerdì sbarcano frutta e verdura a km zero.

Fiori e piante. Sempre in piazza della Repubblica, lato via Pellicceria, ogni giovedì c’è il mercato di piante e bulbi. Ma la mostra-mercato dei fiori si svolge in grande stile al Giardino dell’Orticoltura due volte l’anno (dal 25 aprile al primo maggio e il primo weekend di ottobre). Un’esplosione di colori e profumi che non potete assolutamente perdere, con la splendida serra ottocentesca di Giacomo Roster come sfondo.

Mercato tedesco in piazza Santa Croce

Dalla Germania con amore. Da tenere d’occhio piazza Santa Croce, che periodicamente ospita diversi tipi di bancarelle. In autunno è il turno del mercato tedesco, per degustare strudel e vino caldo speziato oppure un pretzel accompagnato da un bel boccale di birra. Da fine novembre alla prima metà di dicembre arriva il mercatino natalizio, festa di decorazioni e idee regalo. I migliori mercatini di Firenze, passano proprio sotto gli occhi di Dante.

Credits: Federica di Giovanni